Il mondo degli streaming e dei podcast continua a crescere ei microfoni a condensatore sono prodotti che vengono venduti sempre di più. Ora, non tutti i modelli sono uguali e, per niente, hanno la stessa qualità, quindi oggi andremo ad analizzare il più famoso di tutti: il Blue Yeti.

Se hai imparato un po ‘sul mondo dei microfoni a condensatore, questo nome probabilmente ti è familiare, e questo modello è il microfono più famoso sul mercato e quello preferito dalla maggior parte dei dilettanti e persino dai professionisti.

Detto questo, diamo uno sguardo più da vicino al microfono a condensatore Blue Yeti, il miglior modello in termini di rapporto qualità prezzo presente sul mercato.

[i2pc show_title=”false” title=”Pros & Cons” show_button=”false” pros_title=”Pros” cons_title=”Cont” ][i2pros]Il migliore
Il suo rapporto qualità-prezzo: imbattibile
Offre fino a 4 diversi modelli di pickup
Produce un suono chiaro e di buona qualità
Ha regolazioni audio integrate nel microfono stesso
[/i2pros][i2cons]Il suo peso è leggermente superiore rispetto ad altri modelli
Non include cover o accessori[/i2cons][/i2pc]

[maxbutton id=”1″ url=”https://amzn.to/2Y13ERV” text=” vedere di più su AMAZON ” window=”new” nofollow=”true” ]

Cosa considerare prima di acquistare un Microfono blue Yeti Professionale USB a Condensatore

Prendi in considerazione il livello di sensibilità e la sua sensibilità SPL

Un fattore importante da tenere in considerazione nella scelta del miglior microfono a condensatore, o quello più adatto alle proprie esigenze, è il livello massimo al quale il microfono inizia a distorcere. Maggiore è la pressione, minore sarà il tasso di distorsione. In generale, se il microfono offre una sensibilità maggiore di 135 SPL dovrebbe essere sufficiente per quasi tutte le modalità di utilizzo.

Livello di rumore blue yeti microfono

Meno rumore produce un microfono durante la registrazione, meglio è. Il rumore è misurato in decibel, quindi più basso è l’indice di rumore, espresso in decibel, migliore è il microfono.

Limite di saturazione

Se il livello di pressione del tuo microfono ideale è troppo alto, il segnale dal microfono si saturerà, causando una distorsione del suono che abbasserà la qualità delle tue registrazioni. Pertanto, prova a scegliere un microfono che resista a pressioni elevate.

Sensibilità del pickup del suono blue yeti microfono

Dovresti sempre scegliere un microfono che ti dia la certezza che la sua curva di risposta è adeguata. Una curva di risposta ampia ed equilibrata assicurerà che il microfono reagisca correttamente a frequenze molto diverse.

I modelli di rilevamento del suono del microfono Blue Yeti

Una delle cose più notevoli di questo microfono a condensatore sono i suoi quattro diversi modelli di pickup del suono, il che è insolito per modelli così economici. Successivamente spiegherò a cosa serve:

Modello cardioide

Microfono Yeti Professionale USB a Condensatore

Il pattern di ripresa cardioide è ideale per commentare giochi o registrare una canzone. In questa modalità, il microfono raccoglie il suono dalla parte anteriore. È il più comunemente usato.

Modello omnidirezionale

Microfono Yeti

Il pattern di ricezione del suono omnidirezionale consente al microfono di captare il suono da tutte le direzioni. Di solito è la modalità meno utilizzata e viene utilizzata principalmente nelle riunioni in cui ci sono molte persone attorno a un tavolo ed è necessario catturare il suono di tutti gli utenti.

Modello bidirezionale

microfono blue yeti

Il pattern di rilevamento del suono a due vie consente al microfono di captare il suono sia dalla parte anteriore che da quella posteriore. Questo è l’ideale, ad esempio, quando devi intervistare una persona.

Pattern stereo

microfono blue yeti Condensatore

Il pattern di pickup stereo serve per aggiungere profondità separando i canali sinistro e destro. Viene spesso utilizzato per registrare strumenti.

Caratteristiche del microfono a condensatore blue yeti prezzo

Recensione del microfono a condensatore Blue Yeti
blue yeti prezzo

[maxbutton id=”1″ url=”https://amzn.to/2Y13ERV” text=” vedere di più su AMAZON ” window=”new” nofollow=”true” ]

Senza dubbio, il Blue Yeti è il microfono a condensatore con il miglior rapporto qualità-prezzo sul mercato, ed è per questo che la sua fama continua a crescere. Ora, perché questo modello è così buono?

Come accennato in precedenza, a differenza di altri microfoni a condensatore sul mercato di prezzo simile, il Blue Yeti ha fino a quattro diversi modelli di pickup del suono, offrendoti molta versatilità quando si tratta di usarlo. Inoltre, il suono che produce è chiaro, potente e con qualità di trasmissione, trasmissione professionale, annullando tutti i tipi di rumore di fondo.

Un altro punto forte è che questo microfono può essere ruotato e posizionato nella posizione che più ti piace, migliorando la registrazione. Inoltre, ha diversi controlli audio integrati nel microfono stesso, permettendoti così di controllare il suo livello di guadagno o persino di disattivare te stesso.

Vedi su Amazon

 

Principali concorrenti blue yeti

Siamo davanti al microfono a condensatore Rode NT-USB

Opinione sul microfono a condensatore blu yeti, comparativa
Vedi su Amazon

Questo magnifico microfono a condensatore rivaleggia con il famoso Blue Yeti offrendo un sistema di connessione compatibile con i tablet. Inoltre, ha anche un sistema di controllo del volume integrato nel microfono stesso.

Un altro punto positivo è che include alcuni accessori ed è molto versatile e comodo da installare. Anche così, il suo prezzo è più alto e ha solo il pattern di ripresa del suono cardioide.

In ogni caso, è ancora un’ottima opzione professionale, soprattutto per la registrazione di canzoni in quanto ha un anti-pop in metallo incorporato che eliminerà quei fastidiosi colpi d’aria che possono essere rilevati quando le lettere “pe” e “be” sono pronunciato. »

Un altro dei concorrenti più forti è il Rode NT1-A

Opinione onesta sul microfono a condensatore Blue Yeti, confronto
Vedi su Amazon

Con caratteristiche ideali per i musicisti che desiderano registrare brani con pianoforti, chitarre o strumenti a percussione, il microfono a condensatore Rode NT1-A è un altro grande concorrente del famoso Blue Yeti.

La sua caratteristica migliore è, senza dubbio, che offre un livello di rumore molto basso, inferiore a 5 dB, quindi registra un suono brillante e chiaro, molto professionale. Inoltre, ha un “pack” molto completo, ideale per chi vuole iniziare nel mondo della registrazione del suono.

Un altro punto positivo è che è molto leggero, anche se può essere collegato solo tramite un cavo XLR, anche se puoi sempre mettere un adattatore USB. Tuttavia, il prezzo è anche un po ‘più alto del microfono a condensatore Blue Yeti, e ha solo un modello di pickup del suono integrato, il cardioide.

 

Conclusione finale: per chi è il microfono a condensatore Blue Yeti

Il microfono a condensatore Blue Yeti è ideale sia per i principianti che desiderano un microfono di qualità, sia per i dilettanti che desiderano aggiornare il loro vecchio microfono.

L’ottimo rapporto qualità prezzo offerto da questo modello ne consente l’utilizzo da parte di tutte le tipologie di utenti, indipendentemente dalle loro conoscenze, poiché è molto facile ed intuitivo da installare e utilizzare. Quindi, se non ti dispiace spendere un po ‘più di soldi per un microfono di alta qualità, il Blue Yeti è la tua migliore opzione.

Benvenuto in strumentiweb!

Sono Paolo , appassionato del mondo della musica da quando avevo otto anni.

Tutto è cominciato quando, a quell’età, ho cominciato ad interessarmi alla musica, e siccome qualche altro mio amico si era iscritto al conservatorio imparando a suonare uno strumento musicale, ne avevo voglia e ho pregato mia madre di unirsi a me .

È così che mi sono avvicinato a questo mondo, iniziando come flautista al conservatorio di Cáceres. Lì ho suonato questo strumento per tre anni e mezzo.

Per problemi di studio, visto che ho iniziato il liceo ed è stato abbastanza difficile per me, ho dovuto lasciare il conservatorio. Ma non la musica. Mi sono interessato all’apprendimento delle basi del pianoforte e l’ho fatto. Inoltre in futuro ho anche imparato a suonare la chitarra spagnola, senza dubbio il mio strumento musicale preferito.

 

Per questo ho creato  STRUMENTIWEB , un sito dove l’obiettivo è aiutarti a scegliere e scegliere con analisi e confronti su diversi strumenti musicali.

Spero che ti piaccia leggere il mio sito web tanto quanto mi piace scriverci su una delle mie passioni: la musica.

ARTICOLI CORRELLATI

[pt_view id=”26cc1e3975″]